top of page
  • Immagine del redattoreKamala Yoga Studio

SANTOSHA - La contentezza

Carissimi Yogin e carissime Yogini,

Annunciamo con piacere il secondo workshop Yoga di quest'anno, che terrà Milena sabato 26 Novembre, proseguendo il filone iniziato l'anno scorso sull'Ashtanga 'otto pratiche' inestricabilmente collegate, come il respiro, le posizioni e la meditazione, che mirano tutte all'obiettivo finale dello yoga, ossia la liberazione dalla sofferenza o meglio la beatitudine. In questa nuova serie di appuntamenti focalizzeremo ogni incontro su uno dei cinque nyama, ossia le osservanze personali: Shaucha (purificazione), santosha (contentezza), tapa (autodisciplina), svadhyaya (studio di sè) e ishvara pranidhana (devozione a qualcosa di più grande). Partecipare a tutti i seminari è auspicabile per avere una migliore visione d'insieme e un maggior approfondimento, ciò nonostante è possibile partecipare anche solo a un seminario, o a quanti desiderate. Infatti ogni incontro, oltre a una breve introduzione che dà l'idea del contesto, è completo ed esaustivo. In questa occasione andremo alla scoperta del secondo Nyama, SANTOSHA, la contentezza.

SANTOSHA

la contentezza e sirsasana

sabato 26 novembre 2022


ore 10.00 – 12.00 Nella palestra di via Soderini + In diretta Online + Registrazione "La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia" - Gandhi


Santosha in sanscrito significa “gioia incondizionata”, “contentezza senza forma” e rappresenta uno stato di genuina felicità, indipendentemente da ciò che succede intorno a noi. Questo niyama ci educa ad accettare e a gioire di ciò che abbiamo, di ciò che siamo, a coltivare il senso di gratitudine e di appagamento, condizione che ci predispone ad avere una mente calma e serena, necessaria per intraprendere il percorso verso stadi più alti ed evoluti dello Yoga. Santosha vuole essere prima di tutto un'attitudine mentale a guardare a ciò che c'è, più che a guardare ciò che manca: un cambio di punto di vista, che durante la pratica svilupperemo in particolare tramite posizioni di inversione, avvicinandoci alla posizione di sirsasana in verticale sulla testa. Attraverso un percorso di corretto bilanciamento dell’equilibrio e di distribuzione del peso corporeo, sperimenteremo i benefici fisici e la sensazione di equilibrio psicofisico che si prova nel guardare il mondo a testa in giù.

Oltre a parlare di santosha da un punto di vista filosofico, seguiremo un approccio di yoga integrale e uniremo alla pratica di asana altri elementi, quali tecniche di respirazione, momenti di meditazione e uso di mudra.


La classe è aperta a tutti i soci, praticanti di ogni livello e neofiti dello yoga!!! Prenotazione obbligatoria via e-mail. Per dubbi e domande resto a vostra disposizione. Un abbraccio di cuore Namaste



Comentarios


bottom of page